Ente Nazionale UNSIC Istruzione Professionale

[really_simple_share]

Scuola

Educazione alimentare a scuola

Il Parlamento UE ha recentemente approvato un nuovo progetto di legge per l’educazione alimentare dei bambini nelle scuole europee.

Il consumo di frutta, verdura e latte è in calo in tutta Europa. Più di 20 milioni di bambini europei sono sovrappeso e gli adolescenti mangiano in media solo dal 30 al 50% della dose giornaliera consigliata di frutta e verdura.

Gli Stati membri, che partecipano volontariamente a questo programma di aiuto, dovranno fare di più per promuovere abitudini alimentari sane” si legge nella nota diffusa dall’Europarlamento, vale a dire dovranno impegnarsi nel promuovere l’agricoltura biologica, le filiere alimentari locali e la lotta contro gli sprechi alimentari. Sono inoltre “previste misure educative di accompagnamento per riavvicinare i bambini all’agricoltura”, come una visita a una fattoria, e la distribuzione di una più ampia gamma di prodotti agricoli. Tutti i 28 Stati membri partecipano al programma per il latte nelle scuole e 25 di essi a quello per la frutta nelle scuole (non partecipano: Regno Unito, Finlandia e Svezia).

Dunque distribuire alimenti più sani è considerata una prerogativa dall’Europarlamento, che ha modificato l’elenco dei prodotti che possono beneficiare dei finanziamenti UE, dando la priorità ai prodotti freschi e locali, a discapito di quelli trasformati come zuppe, composti, succhi di frutta, yogurt e formaggio. Quest’ultimo potrà essere distribuito solamente in aggiunta a frutta fresca, verdura e latte, oppure a latte senza lattosio.

Inoltre verranno esclusi tutti i prodotti contenenti zuccheri e dolcificanti aggiunti e la distribuzione di prodotti contenenti basse quantità di sale, zucchero e grasso sarà soggetta a severi controlli e all’approvazione delle autorità sanitarie nazionali.

Tuttavia le nuove regole della normativa entreranno in vigore dal 1° Agosto 2017.

A riguardo, l’ENUIP ha pubblicato due pubblicazioni sull’argomento dell’educazione alimentare nelle scuole, di cui una è finalizzata alla prevenzione dello spreco alimentare, mentre l’altra intende trasmettere alcuni fondamenti sul mangiar bene. E’ possibile scaricare gratuitamente entrambe le pubblicazioni ai seguenti link:

Lascia un commmento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti altre news